giovedì, luglio 26, 2007

Ehm,... che fiuto!


Da RaiNews: "Oscar, si e' conquistato il nomignolo di "angelo della morte". E' un gattone di due anni, adottato da un ospizio per pazienti psichiatrici e persone malate diParkinson e Alzheimer a Providence (Rhode Island). E apparentemente e' in grado di capire in anticipo quando un paziente sta per morire. Al talento di Oscar e' dedicato un articolo sul New England Journal of Medicine, una delle piu'prestigiose riviste scientifiche al mondo. Quando il gatto sensitivo si accoccola accanto a un paziente significa che la morte e' vicina, non piu' di quattro ore. Oscar ha gia' previsto in questo modo la morte di 25 pazienti, infallibile al punto che gli infermieri quando lo vedono entrare in una stanza chiamano i familiari del paziente."

Secondo me la spiegazione è puramente biochimica, si sa che il fiuto di cani a gatti è molto più sensibile di noi umani. Chissà, magari esiste un mix di molecole che vengono emanate nell'aria durante l'exitus. Voi che ne dite?

mercoledì, luglio 25, 2007

A segno anche immuno!

Data anche immunologia! Non bene quanto anatomia, ma cavolo, ero davvero stanca!! E ora finalmente vacanza! Finalmente Sardegna! ^_^ Cmq a proposito di immuno volevo far vedere una cosa molto utile che ho trovato su E-mule:

Guida all'esame di Immunologia
1 agosto 2000 -- Roma
a cura di: Massimo Meucci
COME STUDIARE Per avere una buona preparazione è necessario studiare bene i primi capitoli, cercando di concentrarli nella prima parte della giornata (non vengono mai superate le 30 pagine al giorno), aiutandosi con schemi riassuntivi e con le illustrazioni del testo. Mattina: esaurite la parte di programma sopraindicata cercando di riassumere i paragrafi in pochi ma precisi concetti chiave; sarà poi molto utile buttare giù una scaletta per ogni argomento in modo tale da trovarsi avvantaggiati per il lavoro del pomeriggio. Pomeriggio: ripetere dando una certa consequenzialità al vostro discorso (è tutta una questione di logica, capiti i meccanismi di base verrà del tutto naturale fare determinati ragionamenti); utilizzando gli schemi fatti la mattina potrete anche fare a meno del testo.
COME RIPETERE Ogni capitolo ha un filo logico che lo ricollega al precedente, una volta trovato non sarà certo difficile ripetere i diversi argomenti del libro; prima di aprire bocca (onde evitare strafalcioni terrificanti) è bene prepararsi il concetto mentalmente e cercare di metterlo per iscritto mediante schemi e figure. Non guasta mai la conoscenza di qualche concetto di clinica, anche se la parte fondamentale del programma vede lo studente impegnato a ricordare citochine, strutture delle Ig, riarrangiamenti di sequenze molecole complementari.
I LIBRI L'Abul Abbas: è il testo decisamente più usato dagli studenti di medicina, un libro completo ed esauriente, forse leggermente ripetitivo e prolisso nella trattazione dei vari capitoli, non sempre ordinati nel modo più logico possibile. Rimane comunque un testo valido sia per la maggior parte dei docenti che per quasi tutti gli studenti; sono apprezzate le continue illustrazioni senza le quali a volte la comprensione del discorso non sarebbe così immediata. Costo 80.000 lire Ed. PICCIN
PROGRAMMA I studio (Abul Abbas) 1° giorno Cap.1 'Caratteristiche generali della risposta immunitaria' e Cap.2 'Cellule e tessuti del sistema immunitario': 2° giorno Cap.3 'Anticorpi ed antigeni' 3° giorno Cap.4 'Maturazione dei linfociti B ed espressione dei geni delle immunoglobuline' e Cap.8 'Maturazione dei linfociti T nel timo'. 4° giorno Cap.5 'Il complesso maggiore d'istocompatibilità': 5° giorno Cap.6 'Processazione dell'antigene e presentazione ai linfociti T' e Cap.7 'Riconoscimento dell'antigene ed attivazione dei linfociti T.' 6° giorno Cap.9 'Attivazione dei linfociti B e produzione di anticorpi' e Cap.10 'Regolazione delle risposte immuni' 7° giorno Cap.12 'Le citochine' 8° giorno Cap.13 'Meccanismi effettori dell'immunità cellulo-mediata' e 'Cap.14 'Meccanismi effettori delle reazioni immuni mediate dalle IgE' 9° giorno Cap.15 'Il sistema del Complemento' 10° giorno Cap.17 'Immunità e trapianti'.
II Studio 11° giorno Ripassa i capitoli 1-2-3 12° giorno Ripassa i capitoli 4-5-8 13° giorno Ripassa i capitoli 6-7-9-10 14° giorno Ripassa i capitoli 12-13-15-17
III Studio Ripassa i capitoli 1-2-3-4-5-8 Ripassa i capitoli 6-7-9-10-12-13-15-17

Non sembra affatto male come scaletta, peccato che sono riuscita a scaricarla quando ormai avevo iniziato a studiare su un altro libro.
A presto!

mercoledì, luglio 11, 2007

Anatomia 1 è andata!

Non mi sembra ancora vero. L'immagine di me davanti ai quei professori tanto temuti, con quella scapola che mi ballava nella mano tremante, sembra ancora frutto della mia immaginazione. Ma quel foglietto nel libretto è una rassicurante realtà: ANATOMIA 1 è andata! Un ostacolo in meno da aggirare, un punto da cui guardare un orizzonte ora forse un pò più sgombro. La preparazione di questo esame è stata (purtroppo) indissolubilmente legata nella mia mente a tanti fatti spiacevoli degli ultimi miei 6-7 mesi, mesi in cui sembrava che il destino si fosse accanito su di me per fa sì che io fallissi. Ma alla fine, per fortuna, non è andata così. Ora devo solo svoltare pagina. Ritrovare la grinta di una volta. Dimenticare quanto ci si può sentire depressi dal nostro stesso pensare e dalle circostanze che ti creano gli altri. Devo essere un pò più "carpe diem" e ringrazio vivamente che mi ha ricordato queste parole.
Un bacio alla mia nonnina, sperando che arrivi fin lassù.
Un bacio anche a voi, ma giusto perchè oggi mi sento generosa! Dai che scherzo! :P
Ciuao!

giovedì, maggio 10, 2007

Mattonella al cocco con cioccolato

A grande richiesta di Irene ecco la ricetta di questa mini-bomba calorica! Anche se a dir la verità quando ho provato la ricetta mi è venuta più una bomba alcolica (mi ci è finito dentro quasi il doppio di marsala >_<" )...

Ingredients
  • 1 hg di burro (a temperatura ambiente)
  • 1 hg di mascarpone
  • 1 hg di zucchero
  • 2,5 hg di biscotti secchi sbriciolati
  • 2,5 hg di farina di cocco
  • 1-2 bicchieri di latte
  • 1/2 bicchiere di marsala dolce
  • 1,5 hg di cioccolato fondente

Preparation
Lavorate il burro con lo zucchero, aggiungere il mascarpone.
Quindi incorporare i biscotti sbriciolati e il cocco un po' alla volta, aggiungendo il marsala e il latte, in modo che il composto risulti abbastanza compatto, ma omogeneo.
Adagiare su un vassoio (o un piatto) e modellarlo, in modo da ottenere una larga mattonella alta circa 3 cm. (Io qua l'ho fatta a forma di cuore!!)
A parte, sciogliere il cioccolato fondente con un po' d'olio, in modo che diventi bello fluido, e versare sulla mattonella. Aiutandosi con una spatolina, distribuire il cioccolato su tutta la superficie. Far riposare in frigo per almeno un'ora. Servire la torta tagliata a quadratini o a losanghe, come se fossero dolcetti.
Varianti: Per gli amanti del cioccolato, dopo averla tagliata a cubetti, immergere anche gli altri lati in cioccolato fondente, ottenendo cioccolatini ripieni di cocco.


martedì, maggio 08, 2007

Intro

Eccomi al mio primo post… Wow, c’è sempre una certa emozione!! perché si sa, chi comincia bene è già a metà dell’opera! Spero che questo blog veda il meno possibile obbrobriosi copia/incolla della “solita mail simpatica che ti passa l’amico”, cercherò di esporre quanto più riguarda la mia vita e soprattutto le mie passioni, ovvero la cucina e tutto ciò che riguarda la medicina… Questo perché più o meno tutti si ha bisogno di una specie di diario, da piccolina mi è bastato leggere “Il giornalino di Gianburrasca” per capire che avevo voglia di qualcosa di simile! Magari non raggiungerò mai tali livelli di piacevolezza ma, si sa, nessuno nasce imparato, l’importante è provare. Ho provato con i blog MSN ed è stata un’esperienza positiva, grazie a questo ho incontrato persone che sono poi entrate nella mia vita, esperienza pienamente positiva solo fino a quando non hanno deciso di rinnovare tutte le impostazioni rovinando così la grafica di un anno e mezzo quasi di post… Per la rabbia stavo per mandare a quel paese il mio proposito di tenere un blog ma ora che ho scoperto in me questa passione per la cucina, ora che sto entrando sempre di più nel mondo universitario, ora che in parole povere ho qualcosa in più di interessante da dire non posso non averne uno!
Quindi “vènghino, vènghino, siòre e siòri!!!” ;)

News

Loading...

Word of the Day